Al servizio del tuo benessere

Per una pelle luminosa e tonica

Inestetismi, discromie e macchie cutanee tendono ad accentuarsi con l’invecchiamento


Una pelle dall’aspetto giovane e sano non è soltanto visibilmente distesa, senza rughe e rilassamenti, ma è anche liscia, luminosa ed ha soprattutto un colorito omogeneo.


Inestetismi, discromie e macchie cutanee tendono ad accentuarsi con l’invecchiamento, ma possono manifestarsi ad ogni età ed interessare tutti i tipi di pelle rendendola opaca e spenta. Le cause sono molteplici: l’esposizione scorretta ai raggi uv, l’uso di contraccettivi orali, l’applicazione di cosmetici sbagliati, la mancata detersione serale ed uno stile di vita sbagliato.


Il problema è concreto e sempre più donne ricercano per una carnagione luminosa e tonica. Il consiglio è sempre quello di prevenire la comparsa di macchie e discromie applicando tutti i giorni, anche d’ inverno, prodotti che contengano il filtro solare. D’ estate il filtro dovrà essere 50 anche in città, e d’inverno almeno il 20. Sono facilitate le donne, che abitualmente utilizzano il fondotinta, perché contiene, generalmente, il filtro solare e, quindi, crea tutti i giorni e per tutto il giorno una buona barriera ai raggi uv ed allo smog. Giorno dopo giorno il contatto della nostra pelle con creme, fondotinta o fard scadenti può soffocarla, con il risultato di renderla sporca, dalla grana imperfetta ed opaca. Perciò non solo è importante utilizzare prodotti certificati e di qualità (che non significa necessariamente prodotti costosi), ma è anche essenziale avere una buona routine di detersione. È importante, ogni mattina, ma soprattutto ogni sera detergere il viso in modo accurato e completo.


Sia per le donne che si truccano sia per quelle che amano il look acqua e sapone, ogni sera è necessario lavare il viso con un detergente delicato a risciacquo senza tensioattivi. Dopo aver utilizzato il detergente, bisogna passare su tutto il viso, occhi e collo compresi, un dischetto di cotone imbevuto di acqua micellare. L’acqua micellare è un detergente intelligente, che ingloba anche i più piccoli residui di trucco e di smog, che, quindi, se ne vanno in un solo gesto. La routine della doppia detersione, che può sembrare eccessiva, in realtà permette di avere nel primo step la piacevolezza cosmetica della detersione con acqua e nel secondo la certezza che ogni impurità se ne sia andata. L’ultima coccola, infine, è data dal dischetto di cotone imbevuto di tonico rinfrescante, astringente o lenitivo a seconda delle caratteristiche della propria pelle, che dovrà accarezzare il nostro viso prima del riposo notturno.


La mattina sarà sufficiente risciacquare il viso con poco detergente e tamponarlo con il tonico. Giorno dopo giorno la cute apparirà sana, ossigenata, luminosa e piena di vitalità e le creme antirughe, rassodanti e idratanti daranno il loro meglio, perché verranno meglio assorbite. Molte donne scoprono con piacere che cambiare stile di vita non vuol dire solo dimagrire, ma anche trovarsi inaspettatamente più belle…


Molti inestetismi della pelle sono causati da piccole e grandi alterazioni ormonali: proprio per questo è importante un giusto bilanciamento di carboidrati e proteine per ridurre gli effetti negativi di un’ iperproduzione insulinica.


Anche la riduzione dell’infiammazione da cibo ha un ruolo nel contrastare gli inestetismi cutanei: spesso acne, brufoli, dermatite e pelle secca sono tutti segni di una pelle infiammata.


Un capitolo a parte lo si può dedicare ai danni che il fumo di sigaretta causa alla pelle. Il fumo di sigaretta causa, infatti, nel 100% delle fumatrici, la “smoker’s face”: termine coniato per la prima volta nel 1985 dal medico inglese Douglas Model, che ha pubblicato sul British Medical Journal un articolo in cui i risultati di una ricerca evidenziavano una serie di peculiarità nel volto dei fumatori di lunga data (più di 10 anni). Tali caratteristiche erano totalmente indipendenti dall’età, dal peso o dalla esposizione al sole. Il fumo disidrata e spegne il colorito della pelle. Le tossine, coinvolte nel fumo di sigaretta, creano una vasocostrizione della rete capillare dermica, che si somma al ridotto apporto di ossigeno, causato dal monossido di carbonio contenuto nel fumo. Le cellule sono raggiunte da una ridotta quantità di ossigeno e nutrienti.


La pelle è più facilmente irritabile e calano le scorte di vitamina A necessarie per il benessere cutaneo e per tutti i processi riparativi, sia della cute, sia di altri organi e apparati; aumentano i radicali liberi, favorendo una precoce degenerazione anche cutanea. Il fumo di sigaretta, infine, riduce molto le capacità rigenerative cutanee e rallenta il processo di cicatrizzazione. Uno dei primi effetti “clinici” della sospensione del fumo si nota sulla pelle, che acquista tono e colorito migliori. Smettere di fumare consente ai tessuti di ricevere più ossigeno, si assiste perciò ad una diminuzione dei radicali liberi pro-aging, ad una riduzione della perdita di acqua trans epidermica con un conseguente aumento dell’idratazione. Non è mai troppo tardi, perciò, per smettere di fumare.


(Copyright: Consorzio Farmacia Laboratorio - Farmacia online)